Nubi sull'economia europea, tuffo improvviso nelle Borse

Nubi sull'economia europea, tuffo improvviso nelle Borse
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.45) Pomeriggio da brividi nelle Borse europee, con riflessi anche a Zurigo che sin verso mezzogiorno si era mantenuta a ridosso della linea, a causa in prim'ordine dell'annuncio di “preoccupazioni” sul debito delle banche in vari Paesi e del taglio nelle previsioni sul Pil di Italia, Germania ed Olanda da parte dei vertici dell'Unione europea. Sul clima influiscono anche le improvvise tensioni tra autorità italiane ed autorità francesi, come attesta il richiamo dell'ambasciatore francese a Roma per “dichiarazioni oltraggiose” e “attacchi senza precedenti dai tempi della fine della Seconda guerra mondiale”. Per quanto riguarda lo “Swiss market index”, saldo a quota 9'035.90 (meno 1.17 per cento) e soli due titoli in cifra verde (“Julius Bär Gruppe Ag”, più 1.58 per cento, capofila dall'avvio; “Zürich insurance group Ag”, più 0.57); in sommaria resistenza i pesi massimi difensivi. Sul versante opposto, “Swisscom Ag” in coda (meno 4.01) anche per effetto del calo sensibile dell'utile netto ad 1.52 miliardi di franchi (meno tre per cento rispetto a quello dell'esercizio precedente). Così nelle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 2.67; Ftse-Mib a Milano, meno 2.59; Ftse-100 a Londra, meno 1.11; Cac-40 a Parigi, meno 1.84; Ibex-35 a Madrid, meno 1.79. Flessione fra l'1.24 e l'1.54 per cento per quanto riguarda gli indici di riferimento a New York. In calo a 113.6 centesimi di franco il cambio per un euro.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry