Paletta rossa ai semafori, sul Piano di Magadino odore di “referendum”

Paletta rossa ai semafori, sul Piano di Magadino odore di “referendum”
Mal digeriti in ampi settori del Gran Consiglio, all'ultima sessione del 2018, erano stati quei tre semafori al posto delle rotatorie sul Piano di Magadino, ipotesi da 3.3 milioni di franchi per una presunta fluidificazione del traffico; era anzi parso che più d'uno votasse a favore, sì, ma per solo obbligo di squadra. Ed i mormorii trovano ora un'espressione: già domani, con buona probabilità, il lancio del “referendum” contro il progetto sostenuto in seno al Dipartimento cantonale territorio. La chiave di lettura: non che ad un male presente - quotidiane le code nel tratto da Cadenazzo all'aerodromo di Locarno-Gambarogno - si opponga un male peggiore. Costituendo il comitato, e non dovrebbe mancare il contributo da gruppi locali.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry