Scassinavano a mansalva: presi. Sul conto, almeno 41 effrazioni

Scassinavano a mansalva: presi. Sul conto, almeno 41 effrazioni
Almeno. Almeno quattro le persone già finita in manette (e di altre potrebbe giungere a breve l'identificazione), associatesi in banda e che si sono rese responsabili di almeno 41 furti con scasso sull'intero territorio cantonale, con forte predilezione per il Sottoceneri e per l'attività criminale nella tarda serata o nel corso della notte, per un controvalore di almeno 260'000 franchi tra refurtiva e danni. Numeri grossi, quelli portati alla luce dall'inchiesta - ora giunta a conclusione, e si passerà pertanto alla fase esecutiva in sede giudiziaria - su una serie di episodi riscontrati nella prima metà dell'anno corrente, bersagli principali le abitazioni ai piani rialzati ed anche in presenza degli inquilini; parte dell'associazione criminale - nelle figure di un italiano residente in Ticino e di tre albanesi residenti all'estero - era stata intercettata e seguita sino all'abitazione utilizzata come base per le incursioni oltre che come sede provvisoria per lo stoccaggio della refurtiva (numerosi gli oggetti ed i beni recuperati grazie all'opera di effettivi della Polcantonale). L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore pubblico Roberto Ruggeri.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry