Iniziativa “Ticino laico”, un “flop” da imbarazzo totale

Iniziativa “Ticino laico”, un “flop” da imbarazzo totale
Avranno di che lamentarsi, e forse lo faranno, perché a parole si erano assicurati il sostegno dei vertici del Partito socialista ma dai socialisti, a quanto pare, hanno raccolto assai poco. Sta di fatto che vanno incontro ad un naufragio da “Nemmeno si entra in materia” gli autori dell'iniziativa popolare costituzionale conosciuta come “Ticino laico” ossia la pretesa dell'assoluta neutralità religiosa dello Stato con ancoraggio alla Costituzione cantonale: stamane, in Cancelleria dello Stato, la consegna di 4'739 firme sulle 10'000 che sarebbero state necessarie, il che significa che entro sette giorni ne dovrebbero arrivare altre 5'261 mentre dai formulari ancora giacenti nelle Cancellerie comunali, e da quelli che singoli avrebbero ancora in disponibilità per raccolta condotta in forma personale, ne giungerebbero altre 1'782 in tutto. Operazione abortita, e chissà che non sia un fatto positivo: almeno su questo tema, assai poco sentito se non dai promotori, vi sarà modo di risparmiare qualche franco per la stampa delle schede.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry