Filo di nota / Un doveroso tributo alla chiarezza delle parole

Filo di nota / Un doveroso tributo alla chiarezza delle parole
Decisamente non fortunata si sta rivelando la corsa degli “outsider” al seggio in Consiglio di Stato: per analoghi motivi legati alla salute, e nell'arco di tre settimane, il ritiro dalla corsa di Ivo “Nuvola rossa” Durisch in quota socialista e di Giovanni “Kung fu panda” Jelmini che costituiva alternativa seria alla ricandidatura di Paolo Beltraminelli. Ad entrambi, quale che sia l'orientamento politico di ciascuno tra di noi, un doveroso tributo di riconoscenza: per la disponibilità manifestata (il quadriennio nell'Esecutivo a Palazzo delle Orsoline in Bellinzona, al di là delle battute, non è una passeggiata; non foss'altro perché bisogna guardarsi sempre alle spalle), e per l'essersi chiamati fuori con totale trasparenza, e con largo anticipo, indicando senza giri di parole le ragioni del ritiro dalla competizione ma non dall'agone politico. Onore al merito, ed auguri.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry