Rapina con un ferito a Bellinzona, in manette due nordafricani

Rapina con un ferito a Bellinzona, in manette due nordafricani
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.30) Erano entrati per rubare, in quella villetta a Bellinzona quartiere Camorino, e lì avevano incrociato il proprietario dell'abitazione, ed anziché darsi alla fuga lo avevano aggredito e ferito in una colluttazione da vigliacchi, soverchiandolo per numero. Due nordafricani, un 22enne algerino senza fissa dimora ed un 25enne marocchino con residenza in Spagna, sono stati tratti in arresto poco prima delle ore 6.00 dell'altr'ieri - di stasera l'informativa da fonti del ministero pubblico e della Polcantonale - da agenti della Polcantonale grigionese a Rothenbrunnen, lungo la A13, dove la loro presenza era stata rilevata ad un posto di controllo (valida la descrizione del veicolo su cui i rapinatori si stavano muovendo), e nel corso di rapide indagini per un furto compiuto a Roveredo; sulla scorta delle evidenze fornite dai colleghi ticinesi, che già intorno alle ore 2.00 avevano fornito elementi determinanti per le ricerche, la coppia di malviventi deve pertanto rispondere di rapina, ripetuto furto (vale il sospetto per una serie di furti con scasso ai danni di edifici privati e veicoli sia in Ticino sia nei Grigioni; di provenienza furtiva anche l'auto utilizzata per rapine ed effrazioni), violazione di domicilio, vie di fatto, danneggiamento, lesioni semplici ed infrazione alla Legge federale sugli stranieri. L'inchiesta è coordinata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo; accertamenti sono in corso circa eventuali responsabilità del 25enne e del 22enne in altri episodi.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry